Home » BLOG » La Sarpa di Brandizzo

La Sarpa di Brandizzo

UNA FABBRICA TESSILE ATTRAVERSO LO SGUARDO DELLE SUE LAVORATRICI *

Tra i luoghi più significativi di Brandizzo, ce n’è uno in particolar modo caro ai brandizzesi di vecchia generazione; sorge nel centro urbano del paese e attorno ad esso oggi ruota la vita culturale della comunità.

Il centro polifunzionale di pubblici servizi “Sarpa” è stato intitolato a quella che fu la “Società Anonima Rappresentanze Pizzi e Affini”, una tra le prime attività manifatturiere insediatesi a Brandizzo alla fine del XIX secolo. L’attività assunse tale denominazione soltanto nel 1936, quando l’azienda venne acquisita da Henry Soubeyran (già rappresentante di pizzi per l’Italia degli stabilimenti “Lariviere” di Calais); in realtà la “fabbrica dei nastri”, più conosciuta come la “fabbrica dei bindeij”, venne fondata sin dal 1894 per opera di Avventino Barbero.

* A. calzavara, m. sasanelli, in “Canavèis. Natura, arte, storia e tradizioni del Canavese e delle valli di Lanzo”, n. 16, autunno 2009-inverno 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA